"Galilei e l'abisso" di Enrico Bellone
Enrico Bellone

Galilei e l’abisso

Varia · Fisica
Euro: 12,00
Pagine: 104
ISBN: 9788875781347

Ma è proprio vero che siamo i legittimi eredi di Galilei? E in che cosa poi dovrebbe consistere questa eredità? Si sta per esempio incrinando, ormai, l’opinione che il lascito galileiano sia un rivoluzionario metodo centrato sulle «sensate esperienze» e sulle «certe dimostrazioni»: già gli antichi astronomi babilonesi, infatti, raccoglievano accurate osservazioni e le inquadravano in raffinate teorie matematiche. In questo libro Enrico Bellone suggerisce che, per scrutare la natura dell’eredità galileiana, sia necessario capire quale forma Galilei abbia dato all’abisso che da sempre separa la scienza dal senso comune e dalla metafisica. E avanza l’ipotesi che i primi aspetti di quella forma siano nascosti fra le righe di un curioso libretto stampato nel 1605 dopo la comparsa in cielo di una “stella nuova”: un libretto di aspra polemica, scritto in dialetto padovano e firmato da una persona che forse non è mai esistita. Forse, dietro uno pseudonimo, si nascondeva Galilei.