Evgeny Morozov

Addio efficienza tecnologica: alla creatività serve pigrizia

«Life hacking è una delle espressioni più curiose scaturite dalla Silicon Valley. É stata coniata dal giornalista Danny O’Brien nel 2004, e si è rapidamente imposta nel gergo tecnologico. Nel 2011 è stata inserita nella versione online dell’Oxford Dictionary, che l’ha definita “una strategia o tecnica per gestire in modo più efficiente il proprio tempo e le attività quotidiane”. L’idea alla base del life hacking era attraente. Perché non usare la tecnologia per fare le cose in modo più efficiente e avere così più tempo libero? Timothy Ferriss, autore del bestseller 4 ore alla settimana (ricchi e felici lavorando dieci volte meno, promette il sottotitolo) ha spinto il concetto alle sue estreme conseguenze, divenendo un eroe per molti impiegati. Peccato che una buona parte del tempo liberato lo si passa a sistemare, aggiornare o sostituire gli strumenti che rendono possibile il life hacking. Cosa c’è di più frustrante dell’usare la tecnologia per avere più tempo libero e poi impiegarlo per cercare di essere ancora più efficienti?».

Evgeny  Morozov, La Lettura Il Corriere della Sera (per continuare a leggere, scarica il PDF a lato).

 

Evgeny Morozov è autore per noi di L’ingenuità della rete e Contro Steve Jobs.

 

 

 

 

Le ultime news di Codice