Uno per uno, tutti per tutti

Il potere di organizzare senza organizzazione


Il successo delle moderne tecnologie disponibili sulla Rete – blog, wiki e l’intero ecosistema web 2.0 – sta mutando radicalmente il nostro panorama produttivo e sociale. I nuovi modelli aggregativi, basati sul coinvolgimento diffuso e la condivisione della conoscenza, hanno messo in crisi le tradizionali forme organizzative, primi fra tutti i media, spogliati del loro ruolo di selezionatori e diffusori dell’informazione.

La possibilità di pubblicare e condividere velocemente informazioni sta però generando effetti soprattutto sociali. La facilità di coordinamento e azione collettiva propria di questo nuovo paradigma, se da una parte favorisce la produzione di valore con uno sforzo apparente minimo – un esempio lampante è Wikipedia – dall’altra apre però a possibili distorsioni, insidiando le tradizionali forme organizzative, diminuendo il potere delle istituzioni e togliendo, in ultimo, alla società il potere di contrastare comportamenti devianti di gruppo. Shirky si muove attraverso i chiaroscuri della rivoluzione digitale, tra le possibilità delle piattaforme emergenti e le prossime crisi dei processi e delle relazioni, tratteggiando le linee future di una rivoluzione che è solo agli inizi.

Tag: blog, Clay Shirky, Internet, management, organizzazione, social network, web, wiki


Prime pagine

  • Edizione: 2009
  • Euro: 23,00 €
  • Tot. pagine: 264
  • ISBN: 978-88-7578-124-8

  • Acquista con
    Acquista con IBSAcquista con Amazon
  • Traduzione di Federico Fasce

  • Collana:


  • Categoria: