«Non dimenticheremo facilmente quel faccendiere di David King mentre si aggira, pancia strabordante, tra gli invitati di un party agli Hamptons, il 4 luglio. Traslocatore da generazioni, fa affari anche (continua a leggere »)

“Vanity Fair” ha chiesto ad alcuni rappresentanti della cultura italiana di indicare letture che possano aiutarci a capire la complessità del presente e, allo stesso tempo, a restare umani. Quella che (continua a leggere »)

«L’uomo non sa costruire una foglia ma sa bene come distruggerla. Questo è un dato di fatto, una realtà comprensibile a tutti, ma che allo stesso tempo è in grado (continua a leggere »)

«Nella sorprendente autobiografia Lab Girl. La mia vita tra i segreti delle piante, Hope Jahren racconta la sua vita come se stesse osservando un albero, con precisione scientifica e squarci (continua a leggere »)

«Per parlare di Hope Jahren si è scomodata niente meno che Serena Dandini. E a ragione, aggiungiamo noi. Ma andiamo con ordine. Intanto, chi è costei? Hope, classe 1969, è (continua a leggere »)