Network effect

Quando la rete diventa pop


Se oggi pensiamo al web, pensiamo a una realtà mutata velocemente in Italia attraverso l’ingresso in massa di nuovi utenti, che non sono più solamente giovanissimi o esperti delle tecnologie. Questo cambiamento è dovuto al successo dei siti di social network. Facebook in Italia conta più di 9 milioni di persone che hanno cominciato a mettere in connessione le loro esperienze e le loro vite. Altri social network, come Flickr o YouTube, permettono di condividere contenuti generati o “remixati” dagli stessi utenti. Con l’ingresso di milioni di persone nell’universo della rete, internet sta diventando “pop”, e la connessione digitale tra le nostre vite sta cambiando i comportamenti, il modo di consumare e di rapportarsi alle istituzioni: un nuovo contesto pubblico con le proprie pratiche sociali e le proprie regole pragmatiche. Il mondo del consumo, della pubblicità e dell’arte, così come quello delle pubbliche amministrazioni, vengono modificati dall’empowerment del consumatore/cittadino/pubblico in un contesto dove oggi le persone sono sempre più connesse alle persone. Un effetto network che genera una nuova agorà, luogo di transito fra mondo reale e mondo digitale.

“Una panoramica interessante e ricca di prospettive tematiche. Una lettura utile agli addetti ai lavori e a chi semplicemente frequenta la rete e si interroga su come stia cambiando la nostra cultura” (Giuseppe Granieri).

Tag: comunicazione, cultura digitale, era digitale, Facebook, Internet, Lella Mazzoli, social network


Prime pagine

  • Edizione: 2009
  • Euro: 15,00 €
  • Tot. pagine: 184
  • ISBN: 978-88-7578-135-4

  • Acquista con
    Acquista con IBSAcquista con Amazon

  • Edizione italiana a cura di Lella Mazzoli

  • Collana:


  • Categoria: