Viola Bachini ospite di Rai Radio3 Scienza

Radio3 Scienza, RAI Radio 3

All’università di Tsinghua in Cina si è iscritta una studentessa molto particolare: si chiama Hua Zhibing ed è virtuale. Si tratta, per essere precisi, della prima studentessa alimentata da un sistema di intelligenza artificiale su larga scala. In onda su Rai Radio3 Scienza, Viola Bachini, autrice con Maurizio Tesconi di Fake people, ne discute con Elisabetta Tola, che conduce la puntata.

«Hua è un esempio di bot buono» spiega Viola Bachini, perché «non ha fini malevoli e dichiara fin da subito la sua natura artificiale». Su internet capire con chi ci stiamo interfacciando è estremamente importante, ma «quali sono gli elementi distintivi che ci permettono di capire con chi stiamo avendo a che fare?», chiede Elisabetta Tola. «Dipende da quanto il chatbot che abbiamo di fronte è sofisticato: se stiamo di chatbot non sono sofisticati è molto facile accorgersi che stiamo parlando con un algoritmo, perché dà risposte molto ripetitive oppure non capisce anche le domande più semplici. Se invece abbiamo dei chatbot che invece usano l’intelligenza artificiale, possiamo provare a “scoprire” la loro vera identità per esempio facendo delle domande basate sul nonsense.»

Al contempo, è importante considerare che i bot “buoni” però possono essere di grande aiuto per l’uomo. Anche Hua in futuro potrebbe aiutare gli studenti a prendere appunti, piuttosto che a preparare un esame, ipotizza Viola Bachini.

A questo link la puntata completa.

Acquista Fake people su Amazon, IBS o in e-book su Bookrepublic.