Viaggio intorno al sangue – Roberto Dutto, La Guida

La Guida

Roberto Dutto recensisce Breve storia del sangue di Rose George su La Guida. «Tra scienza e credenze la ricerca invita ad un cammino intorno al sangue aprendo molte finestre» scrive il giornalista. La storia del sangue è costellata infatti anche da «posizioni che sconfinano spesso nel pregiudizio».

Per parlare di sangue, la giornalista britannica, comincia da un centro raccolta in cui lei per prima è donatrice del prezioso liquido. Infatti «questa sostanza potente ma fragile può diventare una medicina, un salvavita e un bene più prezioso del petrolio, eppure io dono il sangue gratuitamente perché so che il mio corpo lo rimpiazzerà in breve tempo, e soprattutto perché ci sono persone che ne hanno bisogno. In cambio non voglio nient’altro che un biscottino alla menta, una tazza di tè e un adesivo con la scritta: “Sii gentile con me. Oggi ho donato il sangue”».

In Breve storia del sangue Rose George analizza questo fluido «con taglio scientifico», ma non privo di sottile ironia. «Una volta decantato in un contenitore apposito, il mio sangue è pronto per diventare qualcosa che, seppur donato in modo gratuito, può essere oggetto di contrattazioni e mercanteggiamenti, proprio come un lingotto d’oro o un sacco di farina. E diventa subito deperibile, molto più di quando si trovava nelle mie vene: anche se viene mescolato con un conservante, i globuli rossi hanno una durata di conservazione che va dai trentacinque ai quarantanove giorni, a seconda della legislazione locale; più del latte, ma non quanto il formaggio».

A questo link l’articolo completo.

Acquista Breve storia del sangue su Amazon, IBS o in versione e-book su Bookrepublic.