Letture e riletture galileiane, Alessandro De Angelis a Radio3 Scienza

Radio 3 Scienza

Nel corso della trasmissione Rai Radio3 Scienza, Paolo Conte intervista Alessandro De Angelis a proposito del suo lavoro di attualizzazione dei Discorsi e dimostrazioni di Galileo Galilei per il lettore moderno.

«Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire» esordisce il conduttore, citando Italo Calvino. La massima si può applicare anche ai volumi che hanno segnato le fondamenta del pensiero scientifico? Alessandro De Angelis, «un fisico che ha riproposto al grande pubblico una versione “modernizzata” dei Discorsi e dimostrazioni di Galileo Galilei per il lettore moderno» non ha dubbi in merito. Si tratta di «un’opera non completamente capita proprio per la sua difficoltà», spiega ai microfoni di Radio3 Scienza. E proprio per questo motivo ha intrapreso questa «non consueta operazione editoriale».

«La cosa interessante – prosegue l’autore – è che ci sono due piani dimostrativi: c’è il piano della filosofia e quello matematico, che però non usa la matematica notazionale moderna, ma usa la geometria.» De Angelis è dovuto dunque intervenire anche nella “traduzione” delle formule, non solo della lingua. Inoltre, sottolinea, «questo lavoro qui ha dei disegni bellissimi, la cui bellezza è dovuta a Galileo e il cui restauro è dovuto alle tecniche disponibili oggi.»

A questo link l’intervista completa.

Acquista Discorsi e dimostrazioni di Galileo Galilei per il lettore moderno su Ibs o Amazon o in e-book su Bookrepublic.