La conoscenza al tempo di internet

AGI.it

«”Quando la conoscenza entra a far parte di una rete, la persona più intelligente della stanza è la stanza stessa: la rete che unisce persone e idee presenti e le collega con quelle all’esterno”. Con queste parole nel prologo del suo libro La stanza intelligente. La conoscenza come proprietà della rete (Codice Edizioni, pag. 271, 22,90 euro) David Weinberger, uno dei più autorevoli filosofi di internet, sintetizza la sua visione della conoscenza ai tempi del web. Il termine stesso, “stanza intelligente”, riferito a internet, ma anche ai temi trattati o agli argomenti di conversazione o di attualità o di ricerca scientifica, descrive un ambiente che evoca aule scolastiche o salotti di intellettuali. Ed è quello che vuole Weinberger: creare una similitudine con la realtà per parlare di un’epoca e un mezzo per cui la conoscenza ha possibilità illimitate di accesso, in cui gli utenti sono sovraccarichi di informazioni».

Da AGI.it (per leggere l’articolo completo, clicca QUI)

 

David Weinberger - La stanza intelligente

«La conoscenza in rete è meno certa ma più umana.
Meno definita ma più trasparente.
Meno logica ma molto più ricca.
Ogni blogger è un’emittente.
Ogni lettore è un redattore».
(David Weinberger)