Innocua come te: la recensione su Internazionale

Internazionale

Internazionale riprende la recensione Innocua come te di Rowan Hisayo Buchanan pubblicata sul New York Times.

Rowan Hisayo Buchanan sviluppa un romanzo con due filoni alternati: nel primo «è raccontata l’educazione artistica e sentimentale di Yuki nel periodo tra il 1968 e il 1983. Nel secondo, ambientato ai giorni nostri, la narrazione è ripresa da suo figlio adulto, Jay, che aveva due anni quando Yuki abbandonò lui e suo padre e si trasferì a Berlino. Diventato padre a sua volta, Jay ha deciso di incontrare la madre». Per la giornalista Namara Smith, in Innocua come te «il contrasto tra un ambiente in cui l’identità e la creazione sono merci e la ricerca di Yuki per l’autorealizzazione ci ricorda che i sogni eterei degli anni sessanta hanno modellato i contorni fin troppo solidi del nostro mondo».

A questo link la recensione completa.

Acquista Innocua come te su IBS o Amazon o in e-book su Bookrepublic.