La recensione di Il corpo dell’Antropocene su Stroncature

https://stroncature.substack.com

Stroncature recensisce Il corpo dell’Antropocene di Vybarr Cregan-Reid, «la storia del conflitto che attraversa la vita di ciascuno di noi, tra il mondo strabiliante che la nostra mente ha creato e il nostro corpo, un fossile, sopravvissuto a un’era scomparsa, che ci imprigiona».

Scrive Angus Deaton, premio nobel per l’economia: «“È alla vita di caccia e raccolta che dobbiamo molte delle nostre caratteristiche, se non altro per il numero straordinario di anni che il genere umano ha trascorso in questa condizione. Gli esseri umani si sono evoluti per diventare cacciatori-raccoglitori; il nostro corpo e il nostro cervello hanno preso la forma che hanno per riuscire in quel tipo di vita; di fatto viviamo in circostanza diverse – per esempio coltivando la terra o risiedendo in città – soltanto da poche migliaia di anni. Saperne di più sulle condizioni per le quali il nostro corpo è stato progettato può davvero esserci d’aiuto per capire la nostra salute oggi”.

«Ecco questo è uno dei punti fondamentali di questo libro, di fatto una grossa fetta dei mali che colpiscono l’umanità oggi sono dovuti a questa dissonanza tra il nostro corpo e il mondo in cui viviamo: sono le mismatch disease. Abituati a inseguire per giorni le prede per prenderle per sfinimento (la nostra grande arma), siamo diventati ora un tutt’uno con le sedie sui cui in pratica viviamo, abituati a vivere a contatto con la luce solare e per gran parte del tempo senza un tetto sulla testa, viviamo ora praticamente di luce artificiale, con tutte le conseguenza che ne derivano.»

«Serve dunque un cambio di prospettiva: i mali che ci affliggono non sono il risultato di vizi privati (pigrizia, ingordigia etc), ma di vizi pubblici, vale a dire il modo in cui abbiamo costruito il mondo nel quale viviamo. L’augurio è che questo testo possa essere l’innesco di questo cambiamento che consentirebbe, anche con grazie alle innovazioni tecnologiche, di vivere a tutti una vita migliore.»

A questo link la recensione completa.

Acquista Il corpo dell’Antropocene su IBS o Amazon.