Bot, troll, cyborg. La “fake people” che popola la rete – Viola Bachini, Il Piccolo

Il Piccolo

Dopo la presentazione a Trieste per il festival Punto e Virgola di Fake people – saggio di cui è coautrice con Maurizio Tesconi – Viola Bachini ne illustra i temi principali ai lettori de Il Piccolo.

«Su internet la probabilità di incontrare un profilo fasullo è altissima» scrive l’autrice. «In Fake people andiamo proprio a esplorare il mondo dei social bot, programmi automatici in grado di imitare il comportamento degli umani senza destare sospetti. A volte possono salvare vite – tra tutti INGVterremoti, un programma che fa partire tweet di allerta automatici in caso di sisma – mentre in altri casi possono potenzialmente rovesciare i destini di un Paese.» Le elezioni statunitensi del 2016 e del 2020 sono state un esempio lampante di questo tipo di interferenze . Come poi rivelato da diverse inchieste giornalistiche, dietro a molti diffusissimi meme al veleno e fake news c’era una vera e propria “fabbrica di troll”.

«Oltre ai macrosistemi politici, non mancano dinamiche più “quotidiane” ma non per questo meno dannose: per esempio il mercato delle recensioni false, una piaga difficile da estirpare.» In conclusione, Viola Bachini accenna al recentissimo scandalo sull’acquisto di recensioni da parte di alcune aziende, ora scomparse dal commercio online.

A questo link l’articolo completo.

Acquista Fake people su Amazon, IBS o in e-book su Bookrepublic.