Daniela Minerva, Silvio Monfardini - Il bagnino e i samurai
Daniela Minerva, Silvio Monfardini

Il bagnino e i samurai

Principale · Attualità · Medicina · Politica · Ricerca · Storia
Euro: 16,90
Pagine: 293
ISBN: 978-88-7578-380-8

Il bagnino è Carlo Sama, perché negli anni Sessanta così lo chiamavano sulle spiagge della Romagna, dove il futuro amministratore delegato di Montedison, aitante ragioniere ravennate, dava il meglio di sé conquistando la rampolla dei Ferruzzi, Alessandra.
I samurai, invece, sono sei giovanotti e una ragazza con gli occhiali che hanno dato vita alla moderna oncologia medica negli anni Sessanta in una Milano innamorata della scienza, votata al progresso e non ancora “da bere”.
Due culture e due visioni del mondo antitetiche, quelle del bagnino e dei samurai, che però si sono trovate a vivere insieme la grande occasione dell’Italia: partecipare alla partita miliardaria della guerra mondiale al cancro. La partita è stata persa, e anche l’Italia ha perso.

 

Perché l’Italia è esclusa dal grande business della farmaceutica mondiale. Chi ha spinto il Paese fuori dal gotha della ricerca scientifica e della modernità, e perché tutto questo ci impoverisce e fa male alla salute.

 

Montedison, Farmitalia, i centri di ricerca sul cancro. Interessi politici, mazzette e tanto spreco. Uno dei capitoli più controversi della recente storia italiana.