Michael Rosen - Dignità
Michael Rosen

Dignità

Traduzione di Francesco Rende

Paperback · Tempi Moderni
Euro: 11,90
Pagine: 160
ISBN: 9788875783938

Quello della dignità è un concetto dal significato evasivo, soggetto da sempre alle letture più disparate e provocatorie. Ma a prescindere che lo si consideri un principio fondamentale o un artificio retorico senza sostanza, non c’è dubbio che oggi, in un momento storico così fragile e confuso, la dignità sia un’idea centrale e irrinunciabile, il perno attorno a cui ruota il dibattito su temi caldi come il rispetto dei diritti umani e la bioetica, nonché la base universalmente accettata della regolamentazione della vita civile.

Un argomento concreto e vivo, insomma, e non un astratto oggetto di studio. Così infatti lo affronta Michael Rosen in questo libro, ripercorrendone la storia e analizzando le sfumature religiose, storiche, filosofiche e politiche che il suo significato ha assunto nel corso dei secoli.

«Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.» Dichiarazione universale dei diritti umani, articolo 1

«Rosen rimette la dignità al centro del dibattito filosofico e politico contemporaneo.» “The Times”