"Rights From Wrongs" di Alan Dershowitz
Alan Dershowitz

Rights From Wrongs

Traduzione di Valeria Roncarolo

Varia · Politica
Euro: 24,00
Pagine: 220
ISBN: 8875780196

Qual è l’origine dei diritti? è vero che essi sono “inalienabili” in quanto dati dal “Creatore”, come vuole la Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti? Inserendosi in uno dei temi più discussi tanto dalla filosofia del diritto quanto dalla filosofia morale, il celebre avvocato americano Alan Dershowitz rifiuta l’astrattismo del metodo tradizionale, che vorrebbe dedurre i diritti da Dio, dalla natura, dalla logica o dalla legge stessa, in favore un approccio dal “basso verso l’alto”, fondato su un ragionamento strettamente induttivo. Arrivando a una conclusione apparentemente paradossale: il diritto deriva dall’errore. è dai grandi errori della storia, come la Shoah, che abbiamo appreso un sistema basato sulla difesa di alcuni diritti fondamentali. Mentre il concetto di “giustizia” è difficile da afferrare, soggetto com’è alle più disparate interpretazioni, la percezione dell’ingiustizia è fatto immediato, tangibile. In Rights From Wrongs Alan Dershowitz, traducendo in un linguaggio accessibile la complessità dei concetti in gioco, ci conduce verso una visione pragmatica e laica delle leggi che governano gli uomini, dove ciò che è giusto nasce come risposta a ciò che è sbagliato.