La vicarianza

Il nostro cervello creatore di mondi


Anche se non ci facciamo mai caso, il nostro cervello risolve problemi e prende decisioni di continuo. Per farlo, percepisce e agisce in molti modi a seconda del contesto, compensa mancanze, affronta situazioni nuove e cambia punto di vista. Questa straordinaria capacità creativa è la vicarianza, l’utilizzo cioè di molteplici e inattese strategie per raggiungere un obiettivo, rimpiazzare un senso con un altro (come quando ci si muove nel buio, dopo un incidente) o delegare una funzione a una nostra estensione virtuale (nel mondo di internet e dei videogiochi).
Il libro di Alain Berthoz dimostra che lo studio di questa strategia cognitiva, oltre a rappresentare un grande progresso scientifico, può avere importanti ripercussioni in pedagogia, nel problem solving aziendale, in psicologia, nelle scienze sociali e nella riabilitazione dalle malattie del sistema nervoso.

 

Sono i mondi che l’uomo inventa nella realtà della vita quotidiana, trasformandola secondo i propri desideri. Sono i mondi che l’immaginazione plasma nei romanzi e nell’invenzione narrativa. Sono anche i mondi cui possiamo accedere con le moderne tecniche di imaging, e sono i mondi immaginari detti virtuali.

Alain Berthoz

 

 

 

Tag: Alain Berthoz, complessità, filosofia, La vicarianza, neuroscienze




  • Edizione: 2015
  • Euro: 14,90 €
  • Tot. pagine: 201
  • ISBN: 978-88-7578-515-4
  • Acquista con
    Acquista con IBSAcquista con Amazon

  • Traduzione di Silvio Ferraresi

  • Collana:

  • Categoria:
  • ,
  • Rassegna stampa
    È merito della vicarianza se la nostra specie non si è ancora estinta