Semi ritrovati, la recensione su Il Bo

Il Bo

Pietro Greco recensisce sul Bo Semi ritrovati di Marco Boscolo ed Elisabetta Tola, un libro che intreccia due storie.

«La prima storia è quella che ha per protagonisti i due autori impegnati in un “viaggio alla scoperta della biodiversità in agricoltura” che li ha visti correre in ogni angolo del mondo alla ricerca dei semi antichi, quelli espulsi dalla produzione intensiva nei campi.

La seconda storia, che in ogni capitolo si intreccia con la prima, è la storia di questo genetista russo che ha seguito, cento anni prima, lo stesso viaggio per il medesimo obiettivo al fine di liberare la Russia dalla fame. L’idea di Vavilov è semplice: l’agricoltura è iniziata all’incirca 10.000 anni fa nella mezzaluna fertile. È lì che, probabilmente, si trovano ancora i semi ancestrali dei cereali e di altre piante utili alla nostra alimentazione. Se ritroviamo quei semi antichi e li incrociamo con sapienza, riusciremo ad avere piante con le caratteristiche desiderate. Comprese quelle di saper resistere agli inverni della grande madre Russia. Ne è sortita una serie di viaggi, spesso avventurosi, che lo ha portato in tutti i tre continenti connessi (Asia, Africa ed Europa) alla ricerca di semi. Ad ogni tappa riempiva sacchi che spediva a San Pietroburgo e che andavano ad alimentare, lì in Russia, la prima banca della biodiversità agricola al mondo. E a fare, così, scrivono Boscolo e Tola: “della genetica la principale arma per sconfiggere la fame vera”.

Un grande scienziato innovatore, Nikolaj Vavilov. Che come molte persone di genio e con esperienza all’estero cadde sotto la scure cieca e crudele di Josip Stalin. Finì nelle prigioni sovietiche e, in piena guerra, morì, ironia della sorte appunto, per fame lui che la fame aveva trovato il modo di combatterla con efficienza. Oggi più che mai le banche dei semi inventate da Vavilov sono alla base di un progetto, esteso a tutto il mondo, di conservazione e di innovazione.»

A questo link l’articolo completo.

Acquista Semi ritrovati su IBS, Amazon o in e-book su Bookrepublic.