Sebastiano Mondadori al Premio Strega con Gli amici che non ho

La Repubblica

«Le candidature al Premio Strega si chiuderanno il 3 aprile. Feltrinelli ha deciso per il cantautore Vinicio Capossela. Il libro, Il paese dei coppoloni, sarà presentato da Gad Lerner ed Eva Cantarella. E anche quest’anno ci sarà un graphic novel: dopo Gipi, è la volta di Zerocalcare con Dimentica il mio nome (Bao Publishing, presentato da Igiaba Scego e Daria Bignardi). Insieme a Nicola Lagioia (La ferocia, Einaudi) e Mauro Covacich (La sposa, Bompiani), Capossela sarà tra i maggiori sfidanti della Ferrante (Storia della bambina perduta, E/O), portata nell’arena Bellonci da Roberto Saviano e Serena Dandini. Gli altri in gara con le grandi scuderie sono: Fabio Genovesi (Chi manda le onde, Mondadori), Clara Sereni (Via Ripetta 155, Giunti), Marco Santagata (Come donna innamorata, Guanda). Ci saranno inoltre Wanda Marasso per Neri Pozza (Il genio dell’abbandono), Fabio Viola per Baldini&Castoldi (I dirimpettai) e potrebbe tornare Newton Compton con Francesco Caringella (Non sono un assassino). Rientro non indolore, visto che la casa editrice romana conta su una trentina di voti tra i giurati. Secondo le nuove regole gli Amici possono esprimere in cinquina tre preferenze ed è previsto il ripescaggio di un piccolo editore, come Codice Edizioni, con Gli amici che non ho di Sebastiano Mondadori e Nutrimenti con Il dolore del mare di Alberto Cavanna. Sullo sfondo la fusione Mondadori-Rcs, che potrebbe avere significative ricadute sul premio».

Raffaella De Santis, la Repubblica (per leggere la versione originale dell’articolo uscita su Repubblica, clicca QUI).

 

 

mondadori_copertinaGiuliano Sconforti, il protagonista del nuovo, grande romanzo di Sebastiano Mondadori, ha due ossessioni: le donne e il denaro, che non basta mai. Gli amici lo abbandonano, le ex mogli lo perseguitano, le amanti scalpitano, ma c’è lei, Miriam, l’errore perfetto in cui dissipare ciò che resta del desiderio di amare. E poi c’è il nonno amato e temuto, il nonno che alle otto del mattino ha già fatto visita alla prima delle sue amanti, e che decide di farsi seppellire in pigiama perché lui, che ha vissuto tempi duri, sa bene quanto sia scomodo dormire vestiti.
La Vedova, l’Orfana, l’Attricetta, la Zita e l’Ebrea Errata sono solo alcune delle donne che incontreremo nel romanzo, un viaggio al cuore del desiderio. Un romanzo carnale, scorretto, esilarante, con un personaggio, Giuliano Sconforti, che non vorremmo mai finire di ascoltare.

Acquista il libro subito su Amazon, IBS, o Bookrepublic