Scienza senza maiuscola: cos’è l’etica della ricerca? – Giuseppe Stilo, Query Online

Query - CICAP

Query Online, la rivista del CICAP, pubblica un’intervista a Daniela Ovadia e Fabio Turone a proposito del loro ultimo libro, Scienza senza maiuscola. A partire dai temi affrontati nel saggio, Giuseppe Stilo indaga l’opinione degli autori su questioni di stretta attualità.

«È necessario cominciare a parlare della scienza come una delle tante attività umane – afferma Daniela Ovadia – con ricadute sociali e politiche, quindi con un impatto sulla vita di tutti noi. Quando i cittadini capiranno che ciò che la scienza ricerca e scopre può cambiare la loro vita di tutti i giorni (e di fatto lo abbiamo sperimentato con la pandemia), cominceranno a interessarsene per forza (e, di nuovo, ne abbiamo avuto un assaggio nell’ultimo anno). La sfida è riuscire a portare il dibattito sulla scienza nell’arena pubblica senza trasformarlo in uno scontro ideologico e senza aprire le porte alle posizioni antiscientifiche.»

«Il trauma psicosociale della pandemia, che ha messo in grave difficoltà anche la comunicazione della scienza e i meccanismi di pubblicazione dei lavori scientifici, che cosa fa intravedere, dal vostro osservatorio?» chiede Stilo.

«Come scriviamo in Scienza senza maiuscola – replicano gli autori – la pandemia di COVID-19 ha reso visibili a tutti, aggravandoli, numerosi aspetti critici legati alla produzione e alla diffusione delle conoscenze scientifiche, e a una generale disattenzione verso l’integrità della ricerca, sacrificata all’altare della produttività e del meccanismo perverso del “publish or perish” che incoraggia chi persegue una carriera nella ricerca ad andare contro lo spirito della scienza, e ad adottare trucchi e trucchetti poco nobili, quando non addirittura illeciti. D’altra parte è nelle situazioni di crisi che spesso si creano le condizioni per cambiamenti profondi, per cui ci auguriamo che l’importanza assoluta della posta in palio – la credibilità della scienza e quindi la fiducia che la società ripone in essa – favoriscano l’adozione di misure sempre efficaci. Per punire i furbi e i disonesti, ma soprattutto per premiare i molti ricercatori che non accettano le scorciatoie, e che in questi anni sono spesso penalizzati.»

A questo link l’articolo completo.

Acquista Scienza senza maiuscola su Ibs o Amazon o in e-book su Bookrepublic.