Un romanzo che diventa universale – Paginerecensioni

http://paginerecensioni.com

«Uno di noi: un romanzo che, da piccola storia, si tramuta in dramma doloroso e universale. (…) Quel che rimane nel lettore è una profonda empatia nei confronti di due poveri ragazzi che devono accettare l’inganno e il tradimento, ma soprattutto la consapevolezza che la loro sopravvivenza, il loro bene, non dipendono dai genitori ma solo da se stessi. La crescita e la scoperta sono sempre fatti privati, la solitudine dell’uomo comincia dalla pancia di sua madre, quando galleggia nel liquido e nel silenzio; il ritrovarsi genitori responsabili e amorevoli è una fortuna, e spesso addirittura un privilegio, che renderà più agevole il viaggio nel mondo, ma nemmeno questo ci renderà meno barche nell’oceano, togliendoci la responsabilità di decidere in solitudine, la nostra rotta».

L’approfondita recensione del romanzo Uno di noi di Daniel Magariel su Paginerecensioni.

Clicca qui per leggere l’articolo.

Nel romanzo d’esordio di Daniel Magariel, Uno di noi, un ragazzino dodicenne, suo fratello maggiore e il loro padre, carismatico e manipolatore, hanno vinto quella che loro chiamano “la guerra”: dopo il tribolato divorzio dei genitori, la madre ha perso la custodia dei figli. I tre lasciano il Kansas, di notte, e viaggiano verso ovest, verso la periferia brulla e assolata di Albuquerque, in New Mexico, per ricominciare una nuova vita insieme. All’inizio tutto sembra normale: i ragazzi vanno a scuola, giocano a basket e si fanno nuovi amici. Ben presto, però, la situazione precipita: strani personaggi vanno e vengono dal loro appartamento, e il padre da distratto si fa prima lunatico, poi imprevedibile e infine pericoloso. Magariel firma lo straordinario ritratto di un bambino che lotta per cercare di tenere insieme i pezzi della sua famiglia, e racconta il legame feroce di due fratelli che si proteggono a vicenda da un padre di cui una volta si fidavano ma che ora non riconoscono più.

Acquista Uno di noi su IBS o su Amazon.