L’invasione della galassia nerd – Vanni Santoni, Corriere fiorentino

Corriere fiorentino

Sul Corriere fiorentino Vanni Santoni dedica un lungo articolo a Lucca Comics&Games.

È tempo per i nerd di uscire dal cono d’ombra: come osserva Santoni, infatti, «chi potrebbe definire di nicchia, oggi, Harry Potter, Il trono di spade, Guerre stellari o i supereroi?»

E se sono tanti i libri che costruiscono un ponte tra l’immaginario fantasy e di fantascienza e il “modo reale” – come Incanto di Michele Bellone, che mette insieme scienza e magia, solo all’apparenza inconciliabili – l’universo nerd, il nerdom, è sì un po’ più mainstream, ma ancora sfuggente. Per cercare di delimitare i confini di questa galassia che riunisce generi letterari diversi, game e giochi di ruolo, c’è l’incontro Minimo comune nerd di Lucca, con Michele Bellone, Eleonora Caruso (autrice di Nerdopoli e del  romanzo Tutto chiuso tranne il cielo), Gregorio Magini (autore di Guida all’immaginario nerd), e Manlio Castagna.

Per l’autore di Incanto, «il nerdom era difficile da definire già quando era ancora una controcultura, e lo è soprattutto adesso che è diventata una moda; un elemento comune alle tante sfaccettature del nerdom è, come scriveva anche Nacci in un suo articolo, l’approccio analitico all’immaginazione: non solo come strumento di conoscenza ma anche come spinta creatrice, vedi la grande passione per il worldbuinding e l’attenzione ai dettagli con cui si esaminano i mondi immaginari».

A questo link l’articolo completo.

Acquista Incanto su Ibs o Amazon.