Le meraviglie dello studio approfondito dell’impossibile

Corriere del Ticino

«In Fisica dell’impossibile (Codice Edizioni), bel libro accessibile anche ai non addetti ai lavori, Michio Kaku, professore di Fisica teorica alla City University di New York, affronta e analizza argomenti come il teletrasporto, i viaggi nel tempo, l’invisibilità e altro ancora, trattandoli da un punto di vista rigorosamente scientifico e ipotizzando che alcuni di essi potrebbero essere risolti in tempi relativamente brevi, in questo o nel prossimo secolo o in tempi più lunghi, cioè migliaia o milioni di anni. La cosa davvero interessante però è che in numerosi passaggi del libro traspare la fiducia che “spesso lo studio approfondito dell’impossibile ha consentito di accedere a nuovi sorprendenti domini della scienza”.

Il libro si apre con una citazione di Albert Einstein: “Se un’idea non sembra inizialmente assurda, allora è senza speranza”. Nel mondo scientifico si azzarda di più che in quello artistico».

Corriere del Ticino (per continuare a leggere, scarica il PDF a lato).

 

Michio Kaku - Fisica dell'impossibile

Riusciremo un giorno ad attraversare i muri, costruire astronavi in grado di superare la velocità della luce, leggere nella mente delle altre persone, muovere gli oggetti con la forza del pensiero e spostarci nello spazio e nel tempo? La risposta sembrerebbe scontata, e verrebbe naturale obiettare che un conto è la scienza e un conto è la fantascienza. Eppure Michio Kaku, abile divulgatore e uomo di scienza, ci avverte: attenzione a trarre conclusioni affrettate, perché l’impossibile è un concetto relativo.