Antonello Pasini, appunti per la distruzione del pianeta irritabile – Andrea Capocci, Alias – Il Manifesto

ALIAS - il Manifesto

Il periodico domenicale Alias de Il Manifesto realizza grazie ad Andrea Capocci un lungo approfondimento dedicato al volume di Antonello Pasini L’equazione dei disastri .

Sebbene sia stato scritto prima della pandemia, l’ultimo saggio del climatologo Antonello Pasini parta proprio da un virus per spiegare il concetto di rischio, mentre mette a fuoco parole-chiave come pericolo e vulnerabilità: «A parità di ‘pericolo virus’… il rischio aumenta all’aumentare della vulnerabilità del singolo». Sembrano parole vaghe, buone soprattutto per la diffusione mediatica; ma il pericolo, la vulnerabilità, e l’esposizione sono appunto le variabili di L’equazione dei disastri che dà il titolo al libro di Pasini e aiuta a prevedere e prevenire le catastrofi prossime venture.

Come illustrato nel pezzo di Alias, il pericolo proviene dal riscaldamento dell’atmosfera, che tuttavia non è un fenomeno univoco per tutto il pianeta. A latitudini diverse può dare vita a fenomeni anche contraddittori tra loro: siccità e fusione dei ghiacciai, ma anche piogge torrenziali, inondazioni, migrazioni bibliche. Oggi sappiamo che la causa è l’effetto serra accentuato dalle nostre emissioni; che sia colpa nostra è una buona notizia, spiega Pasini: «possiamo agire sulle cause se non vogliamo che la temperatura salga troppo e se vogliamo evitare gli effetti indesiderati di questa salita».

A questo link l’articolo completo.

Acquista L’equazione dei disastri su IBS o Amazon.