La «coda lunga» della politica (aprile 2012)

Il Post

Chris Anderson

David Allegretti su il Post prende in prestito il concetto di “coda lunga” coniato da Chris Anderson in un articolo dell’ottobre 2004 su Wired Magazine, da cui è nato il libro La coda lunga – da un mercato di massa a una massa di mercati, per applicarlo ai gruppi politici nati dal basso, sfruttando le potenzialità del web e dei social network. Questi movimenti, caratterizzati da un’ampia base di sostenitori, sembra che siano in grado, secondo l’autore del post, di spaventare e insidiare i grandi partiti politici del nostro Paese.

“In epoca berlusconiana sono nati diversi movimenti dal basso. La loro gestazione originata su Internet poi ha trovato sbocco fisico nelle piazze da riempire, con il passaggio dai gruppi su Facebook all’offline delle manifestazioni. […] Ciò che è nato in questi anni è frutto della «coda lunga» di cui parla Chris Anderson in un suo bello e fortunato saggio, in Italia pubblicato da Codice Edizioni. Anderson si occupava di economia della Rete, ma lo stesso concetto di «coda lunga», che spiega benissimo perché siamo passati da un mercato di massa a una massa di mercati, può essere applicato alla politica”.

Leggi l’articolo su ilPost.it