Giorgio Zanchini, Lella Mazzoli

Utopie

Contributi di Gillo Dorfles, Laura Gemini, Motus, Filippo La Porta, Piero Dorfles, Loretta Del Tutto, Mario Tedeschini Lalli, Marino Sinibaldi, Giovanni Boccia Artieri, Pietro Del Soldà, Gino Tarozzi, Alberto Saibene, Carlo Stagnaro
Varia · Attualità · Sociologia
Euro: 15,90
Pagine: 216
ISBN: 9788875783365

Utopia come anelito all’inesistente, al modello ideale. Ma utopia anche, e soprattutto, come stimolo al miglioramento, forza propulsiva e superamento di un difficile presente. La sociologa Lella Mazzoli e il giornalista Giorgio Zanchini hanno interrogato alcuni protagonisti del panorama culturale italiano, chiedendo di proporre, ognuno dal proprio osservatorio, una definizione di utopia, per contribuire così a tracciare una mappa ideale del futuro. Le voci di Dorfles, La Porta, Sinibaldi e degli altri autori creano così un fitto dialogo tra arti figurative, filosofia, narrativa, critica sociale, teatro, tecnologia e storia dell’industria. Un affresco del contemporaneo che offre strumenti originali per leggere con intelligenza la nostra società e le sue possibili evoluzioni.

«Una carta del Mondo che non contiene il Paese dell’Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo, perché non contempla il solo Paese al quale l’umanità approda di continuo. E quando vi getta l’ancora, la vedetta scorge un paese migliore e l’umanità di nuovo fa vela.» Oscar Wilde