Siamo per lo più in controllo delle nostre azioni e del nostro ambiente.
Falso: prevalgono i processi automatici e inconsci, e i comportamenti sono spesso innescati da stimoli di cui siamo inconsapevoli.

Godiamo della libertà di indirizzare le nostre scelte, tranne che in rari casi.
No, il libero arbitrio come lo pensiamo di solito potrebbe non esistere.

Siamo caratterizzati da una razionalità e una soggettività forti.
Falso: spesso cadiamo in moltissime incoerenze, e il nostro io è disunito e fragile, molto più di quanto crediamo…

La scienza contemporanea è spesso contro-intuitiva: in ogni disciplina processi sorprendenti e “incomprensibili” sono all’ordine del giorno. Ma quando la scienza si occupa di noi stessi i risultati sono ancora più difficili da accettare, dal momento che, secondo il cosiddetto senso comune, crediamo di conoscerci molto bene. In La guerra dei mondi, Lavazza e Marraffa offrono un approccio inedito all’immagine che abbiamo di noi stessi, in un dialogo costante tra cultura umanistica e scientifica.