Joshua Cohen presto in libreria

Joshua Cohen, “Un’altra occupazione” Codice Edizioni

Forse ne avete sentito parlare per “Pckwck”, una nuova versione, aggiornata alle regole del web, del “Circolo Pickwick” di Charles Dickens.
O forse per “Witz” definito da Marco Rossari «divagazione fantastica, flusso di coscienza, magma cerebrale, borbottio cabalistico, monologo farcito di wit, trascrizione finneganiana, accostamento continuo di sacro e profano, di mito e realtà».
O magari per “The Book of Numbers”, in cui il The New York Times ha trovato tracce dell’esuberanza stilistica di Saul Bellow, per non parlare dei due mostri sacri della letteratura spesso accostati al suo nome, David Foster Wallace e Thomas Pynchon.
Oppure non ne avete ancora sentito parlare, e il nome di Joshua Cohen vi giunge assolutamente nuovo.

Ma in tutti questi casi, la cosa davvero importante è che presto questo straordinario scrittore arriverà nelle librerie italiane con il suo ultimo romanzo, “Un’altra occupazione” (Moving Kings).

Le ultime news di Codice