Dai consigli sul jet lag all’origine delle piogge monsoniche. Dai viaggi possibili a quelli che non potrete mai fare. Dal volo degli aeroplani a quello delle sterne artiche. Dai consigli per i viaggiatori solitari a quelli per chi preferisce gettarsi nella mischia di una megalopoli.

Jacopo Pasotti prepara le valigie e le riempie di tutto ciò che manca in una guida turistica per chi ha sete di scienza: curiosità, miti da sfatare, la pianificazione, la preparazione e lo svolgimento del viaggio, senza trascurare il ritorno a casa. Perché il tramonto ai tropici è un’illusione? Perché le rotte degli aerei sulle mappe sono disegnate curve? Infine, è proprio vero che viaggiare rende felici?

La scienza in valigia è un libro per incuriosirsi prima di un viaggio avventuroso e in cui per ogni tipo di destinazione – che sia il deserto del Sahara, una sperduta isola tropicale, l’Artico o una megalopoli – saprete già cosa vi è utile portare dietro.