"Kluge" di Gary Marcus
Gary Marcus

Kluge

Traduzione di Sergio Orrao

Varia · Neuroscienze
Euro: 23,00
Pagine: 232
ISBN: 978-88-7578-100-2

«L’essere umano è davvero “nobile nella sua ragione” e “infinito nelle sue capacità” come scrisse William Shakespeare nell’Amleto? è davvero perfetto, “a immagine e somiglianza di Dio”, come asserisce qualche studioso della Bibbia? Nient’affatto». Comincia così, con un’affermazione netta e provocatoria, il nuovo libro di Gary Marcus. Il nostro organismo, sostiene lo psicologo della New York University, è paragonabile a una delle icone pop della televisione degli anni Ottanta, quel MacGyver che è diventato la personificazione dell’arte di arrangiarsi. E destino identico l’evoluzione sembra aver riservato alla nostra mente, nonostante molte persone, tra cui anche alcuni scienziati, storcano il naso.

Il nostro cervello è infatti, secondo la colorita e divertente immagine che accompagna il lettore nelle pagine di Kluge, nient’altro che un “attrezzo” messo insieme alla bell’e meglio con ciò che il meccanismo evolutivo della nostra specie aveva a disposizione. Inelegante ma estremamente efficace, certo; eppure tutt’altro che perfetto: altrimenti, si chiede Marcus, perché la memoria è così spesso fallace e inattendibile? Perché siamo in grado di riconoscere il volto di una persona vista decenni prima, ma capita che non riusciamo a ricordare cosa abbiamo mangiato a colazione ieri? Divertente e incisivo, brillante e rigorosissimo nella sua analisi, Marcus si candida definitivamente a diventare uno dei grandi nomi della divulgazione scientifica del XXI secolo.