"A qualcuno piace piccante" di Gary P. Nabhan
Gary P. Nabhan

A qualcuno piace piccante

Traduzione di Giuliana Picco

Varia · Cultura alimentare
Euro: 16,00
Pagine: 160
ISBN: 88-7578-029-3

In un’epoca in cui l’ingegneria genetica promette a tutti una vita migliore e diete di ogni tipo offrono facili soluzioni contro l’obesità, un testo come questo, che si propone di esplorare i rapporti che legano l’evoluzione delle comunità e i cibi con cui queste si nutrono, non potrebbe essere più appropriato e tempestivo. Con una prosa avvincente, in cui la solida base scientifica si alterna magistralmente a curiosi aneddoti che rendono A qualcuno piace piccante appetibile tanto agli specialisti quanto a coloro che sono semplicemente curiosi o preoccupati delle cose che mangiano, Gary Paul Nabhan scava a fondo nelle dinamiche che legano cucina ed evoluzione. L’etnobiologo ci illustra come la nostra dieta sia condizionata da eredità culturali e genetiche, e per quale motivo, ad esempio, alcuni gruppi etnici mostrano una particolare propensione all’alcolismo. Mettendoci in guardia dai pericoli della “macdonaldizzazione” del mondo, Nabhan lancia un grido d’allarme a tutti coloro che sono abituati alla tradizione culinaria occidentale: perchè noi non siamo solo quello che mangiamo, ma anche quello che mangiavano i nostri avi; perché se a qualcuno “piace piccante”, per altri troppo pepe potrebbe semplicemente risultare fatale.