Piero Martin e Alessandra Viola – Trash: come usare i rifiuti per un’economia circolare – di Simona Regina, le Scienze

«Il fisico Piero Martin e la giornalista Alessandra Viola raccontano in questo libro tante curiosità sui rifiuti: da quelli in alta quota (12 tonnellate tra corde, scatolette, bombole di ossigeno abbandonate sul monte Everest da scalatori e turisti) a quelli gettati sul fondo dei canali di Venezia (lavatrici, frigoriferi, pneumatici). E ancora, spazzatura tecnologica, spaziale, […]

Viaggio nei luoghi estremi della ricerca astrofisica (luglio 2012)

Il libro di Anil Ananthaswamy, Ai confini della realtà, pubblicato in Italia quest’anno da noi di Codice, viene segnalato sull’ultimo numero de Le Scienze nella sezione libri e tempo libero, con una recensione di Marco Motta.

“La scena più divertente è quando, nella stazione costiera sul lago Bajkal in Siberia, dove si ritrovano gli scienziati che lavorano al rilevatore di neutrini, due ricercatori russi e l’autore indiano di questo libro si mettono a cantare, scaldati da un buon whisky, una popolare canzone di un film di Bollywood degli anni sessanta.

L’evoluzione della morale (giugno 2012)

In un lungo articolo su Le Scienze che parla dell’evoluzione da un punto di vista della morale e del comportamento, Telmo Pievani, autore di Nati per credere, insieme a Giorgio Vallortigara e Vittorio Girotto, cita il libro di Martin Nowak, Supercooperatori.

Che dire invece della gamma di fenomeni che comprende la reciprocità fortemente indiretta, i comportamenti sessuali senza funzioni riproduttive, l’altruismo fra estranei non imparentati? Qualcosa qui sembra spezzare la logica selettiva dello scambio e del calcolo immediato di costi-benefici. E dato che le casistiche del mondo biologico, come nota fra gli altri Martin A. Nowak in Supercooperatori, del 2011, per non incappare in riedizioni di argomenti “per discontinuità” abbiamo bisogno di nuove spiegazioni evoluzionistiche soddisfacenti.

Per un dibattito informato sulle nuove tecniche genetiche (giugno 2012)

L’eugenetica è avvolta da tabù e controversie, ma conoscere la storia della scienza che si occupa del miglioramento genetico del genere umano è importante per affrontare le possibilità offerte dalla genetica moderna. Carlo Alberto Defanti è un neurologo che ha avuto un ruolo importante nella vicenda di Eluana Englaro ed è tra i fondatori della Consulta di bioetica. Nel libro si critica chi sostiene che l’idea stessa di eugenetica contenga la possibilità di una deriva di tipo nazista, e che oggi ci troviamo di fronte a una “nuova eugenetica” permessa dalle nuove tecnologie genetiche e riproduttive.

Il mondo nuovo del professor Kaku (giugno 2012)

Le Scienze recensisce Fisica del futuro di Michio Kaku; uno sguardo gettato su un futuro sempre più vicino, che si sta scrivendo oggi nei laboratori di tutto il mondo.

Raccogliendo le esperienze fatte sul campo, durante le visite ai centri di ricerca più avanzati e con le interviste ai ricercatori di tutto il mondo, Kaku si esercita nell’arte più scivolosa, quella del futurologo. Da fisico delle stringhe, si è fatto le ossa a immaginare scenari che sfidano il senso comune, e sembra non temere il rischio di essere smentito dall’evoluzione della scienza nei prossimi cento anni.

[Dobbiamo rassegnarci a essere soli nell’universo? – marzo 2012]

Su Le Scienze di questo mese, Alessandro Delfanti, nella rubrica “Libri & Tempo libero”, recensisce Uno strano silenzio di Paul Davies.

Dal 1960 il programma scientifico seti (Search for Extraterrestrial Intelligence) scandaglia lo spazio siderale nella speranza di intercettare un segnale, un qualsiasi segnale, che ci confermi l’esistenza di una civiltà extraterrestre. Finora però ogni sforzo si è tradotto in uno strano, e un po’ inquietante, silenzio. Significa che dobbiamo arrenderci all’idea che siamo davvero soli nell’universo, e che non esistono altre forme di vita?