Coscienti di aver capito poco – Giorgio Vallortigara, Il Sole 24 Ore – Domenica

Domenica - Il Sole 24 Ore

Sull’inserto Domenicale de Il Sole 24 Ore, Giorgio Vallortigara dedica un’approfondita recensione a Ripensare la coscienza di Michael Graziano. «La tesi di Graziano è che la vita mentale dipenda da schemi interni di attenzione. Ma la consapevolezza della nostra esistenza è tanto affascinante quanto elusiva.»

Il punto di partenza dell’articolo de Il Sole 24 Ore che analizza “Ripensare la coscienza” è proprio che «Il problema della coscienza può essere formulato anche dal punto di vista delle cause prossime: se riteniamo che la nostra vita mentale sia il risultato di processi di elaborazione delle informazioni che hanno luogo in un sistema fisico-chimico (qual è il cervello), cosa deve avere questo sistema perché possa dire di sé stesso di essere cosciente? Il neuroscienziato Michael Graziano, professore al Dipartimento di Psicologia della Princeton University, ha articolato una teoria che ha l’ambizione di fornire una risposta a questa domanda. Le risorse di cui dispone il cervello per elaborare le informazioni sono limitate, perciò devono essere indirizzate su alcuni segnali soltanto, con un processo selettivo che chiamiamo attenzione. Graziano distingue tra un’attività del cervello il cui controllo dell’attenzione è palese, come quando dirigiamo il capo o gli occhi verso un bersaglio, e una in cui l’attenzione è nascosta, e si muove, senza che nulla di tangibile si sposti realmente, tra i prodotti interni della nostra vita mentale quale i ricordi e le idee.»

A questo link l’articolo completo.

Acquista Ripensare la coscienza su IBS, Amazon o in ebook su Bookrepublic.