Caricamento Eventi

Eventi - Luglio 2019


Calendario di Eventi

Calendario di Eventi
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
28
29
30
31
1
2
3
4
+ Esporta eventi

I prossimi 5


Giovedì 5 settembre

> Libreria Ambasciatori Bologna

Joshua Cohen presenta alla libreria Ambasciatori di Bologna Il libro dei numeri, il suo romanzo definito dal “New York Times Review of Books” «L’Ulisse dell’era digitale», che è insieme memoir, thriller, allegoria biblica, dramma, commedia.

Quando Joshua Cohen, scrittore newyorchese fallito, viene contattato da Joshua Cohen, il misterioso fondatore della più importante azienda tecnologica del mondo, affinché gli faccia da ghostwriter per la sua autobiografia, non sa che l’impresa in cui sta per imbarcarsi lo renderà una pedina in un gioco molto più grande di quanto immagini.
Dagli albori di internet all’11/09, passando per la Shoah, il Vietnam e l’avvento dei social network, il racconto dei due Joshua si intreccia in un alternarsi di geniali invenzioni e cocenti sconfitte, amicizie incrollabili e amori infelici, per diventare uno specchio duplice della vita ai tempi della rivoluzione digitale. In fondo, nel mondo post-Facebook, chi non può vantare almeno un avatar, un alter ego, un altro io?


Venerdì 6 settembre

> Festivaletteratura di Mantova – tenda Sordello

ore 11, tenda Sordello
PAY SOME ATTENTION!
Incontro con Joshua Cohen, autore de Il libro dei numeri

Have Internet and technology changed the human mind? The American novelist and essayist Joshua Cohen discusses how we became so fundamentally distracted, the economy of attention and a revolutionary concept in Western philosophy: the attention span.
Incontro a ingresso libero, in inglese senza interpretazione


Venerdì 6 settembre

> Festivaletteratura di Mantova – Teatro scientifico Bibiena

ore 17.15, teatro scientifico Bibiena
Capire le piante
Incontro con Renato Bruni, autore di Le piante son brutte bestie, Erba volant e Mirabilia

Le piante nell’arte non sono meramente ornative, ma veicolano da sempre simbolismi e allegorie legati a precisi ambiti storici e culturali. Cosa succede se il gioco del passato prende la via della ricerca scientifica contemporanea? Può capitare di scoprire che con le piante abbiamo seri problemi di linguaggio e di percezione, analoghi a quelli che oggi affliggono le grandi opere d’arte: sono vissute come oggetti fuori contesto, fruite e non capite, possedute e non accettate, trasformandone la complessità e l’alterità in miraggi ed errori di valutazione. Secondo Renato Bruni, le scienze omiche, i superorganismi, i sistemi di imaging e il dialogo tra discipline possono rivelare queste ambiguità persino nella Madonna della Vittoria di Andrea Mantegna. Basta usare occhiali e parole giuste.


Venerdì 6 settembre

> Festivaletteratura di Mantova – Aula Magna dell’Università

ore 18.15, Aula Magna dell’Università
Per scrivere bisogna essere un camaleonte
Joshua Cohen presenta Il libro dei numeri con Claudio Bartocci

l quartiere di Brooklyn Red Hook ha un passato letterario quasi magico, era dimora di H.P. Lovecraft e Norman Mailer ed è stato protagonista di opere di Arthur Miller e Harlan Ellison: forse anche per questo Joshua Cohen lo aveva scelto per abitarci. Tra i più brillanti scrittori americani contemporanei, traduttore dall’ebraico e dal tedesco, il giovane autore del New Jersey ha scalato con le sue opere le classifiche del “New York Times” e del “Guardian”, viaggiando sempre su un binario diverso da quello della narrativa convenzionale. Basta leggere Il libro dei numeri per accorgersi quanto Cohen ami giocare con le parole, e tuffarsi nella metaletteratura con frequenti cambi di registro, salti nel tempo, invenzione di neologismi e ricorsività spiazzante, tanto che Mark Sarvas ha definito le sue frasi «musica selvaggia, una manifestazione del traffico di Internet». Dialoga con lui il matematico Claudio Bartocci (autore di Numeri), che di numeri se ne intende.


Sabato 7 settembre

> libreria Tempo ritrovato libri

Joshua Cohen presenta alla libreria Tempo ritrovato libri di Milano Il libro dei numeri, il suo romanzo definito dal “New York Times Review of Books” «L’Ulisse dell’era digitale», che è insieme memoir, thriller, allegoria biblica, dramma, commedia.

Quando Joshua Cohen, scrittore newyorchese fallito, viene contattato da Joshua Cohen, il misterioso fondatore della più importante azienda tecnologica del mondo, affinché gli faccia da ghostwriter per la sua autobiografia, non sa che l’impresa in cui sta per imbarcarsi lo renderà una pedina in un gioco molto più grande di quanto immagini.
Dagli albori di internet all’11/09, passando per la Shoah, il Vietnam e l’avvento dei social network, il racconto dei due Joshua si intreccia in un alternarsi di geniali invenzioni e cocenti sconfitte, amicizie incrollabili e amori infelici, per diventare uno specchio duplice della vita ai tempi della rivoluzione digitale. In fondo, nel mondo post-Facebook, chi non può vantare almeno un avatar, un alter ego, un altro io?