Piccola biblioteca Codice – Il prezzo della civiltà, di Jeffrey Sachs

In questi giorni si sente spesso parlare della ricaduta economica di questa crisi sanitaria, e ha  fatto emergere le difficoltà che una grossa fetta della popolazione deve affrontare per provvedere alle necessità quoditiane.

I nodi vengono al pettine: una società in cui l’1 per cento della popolazione (manager strapagati, banchieri ed élite economiche) detiene la maggior parte della ricchezza, lasciando il restante 99 per cento alla deriva, è una società ingiusta, che mai potrà sperare in una qualsiasi ripresa. Nella lettura di oggi della Piccola biblioteca Codice, Il prezzo della civiltà, Jeffrey Sachs offre una diagnosi netta, che non lascia alcun dubbio: l’unica soluzione possibile è pagare il prezzo della civiltà. Una più equa distribuzione del carico fiscale (è tempo che i ricchi facciano la loro parte è uno dei messaggi chiave del libro, potente nella sua semplicità), un profondo rispetto delle necessità dei più bisognosi, e la consapevolezza che le virtù personali e civiche sono il collante che tiene assieme una società sana.