Sul Venerdì di Repubblica in viaggio con Riccardo Staglianò tra i misteri dell’Emirato Arabo, tra piste da sci nel deserto, metropolitane costruite su distese di sabbia, bicchieri di whisky da duemila (continua a leggere »)

«Non esiste solo la vacanza intelligente, con la scelta sul calendario dei giorni in cui le strade e località sono meno affollate. C’è anche la vacanza scientifica, quella che propone (continua a leggere »)

«Due palline da golf, dodici paia di scarponi usati e una montagna di rottami metallici. Sono rifiuti abbandonati sulla Luna da un satellite artificiale sovietico nel 1959. Come raccontano il (continua a leggere »)

Il Venerdì recensisce L’orologiaio miope di Lisa Signorile, che con una prosa divertente ci racconta 37 specie animali sconosciute e non sempre gradevoli, ma scientificamente molto affascinanti; delle creature che sembrano disegnate non tanto dal famoso “orologiaio cieco” di Richard Dawkins, quanto da uno miope e un po’ distratto. (continua a leggere »)

«La sensazione del sapore è tra le più pervasive. Il che non sorprende, legata com’è alla fondamentale attività del nutrirsi. Quando la fame si fa sentire e una pietanza è (continua a leggere »)