Il saggio “La guerra dei mondi“, curato da Andrea Lavazza e Massimo Marraffa con la partecipazione di importanti studiosi, indaga sui due diversi approcci di concepire la realtà. Nel capitolo finale, scrive (continua a leggere »)

«La casa è uno spazio di oggetti, di conchiglie come di elettrodomestici, di vasi di coccio come di ricchi soprammobili: l’Homo habilis ha bisogno di ricordarsi continuamente che le cose (continua a leggere »)

«Alla fine degli anni Cinquanta Vance Packard mise in guardia il pubblico occidentale contro le nuove tecniche di manipolazione dell’”inconscio” sfruttate dalla pubblicità. Nelle società opulente, si leggeva nella spietata (continua a leggere »)

“La vera innovazione cui stiamo assistendo riguarda infatti la centralità che assumono piattaforme come Facebook, Uber e Airbnb, sulle quali i clienti interagiscono l’uno con l’altro, e nel quale sembra (continua a leggere »)

“Internet in sé è un contenitore neutro ed è l’utente a trasformarlo, ma soprattutto in virtù del fatto che i sentimenti su internet hanno forti conseguenze nella vita reale. Ne sono (continua a leggere »)