Risultati per tag: viaggio

Il libro di Anil Ananthaswamy, Ai confini della realtà, pubblicato in Italia quest’anno da noi di Codice, viene segnalato sull’ultimo numero de Le Scienze nella sezione libri e tempo libero, con una recensione di Marco Motta.

“La scena più divertente è quando, nella stazione costiera sul lago Bajkal in Siberia, dove si ritrovano gli scienziati che lavorano al rilevatore di neutrini, due ricercatori russi e l’autore indiano di questo libro si mettono a cantare, scaldati da un buon whisky, una popolare canzone di un film di Bollywood degli anni sessanta. (continua a leggere »)

La fisica e l’astrofisica nel xx secolo hanno compiuto passi da gigante, e sono arrivate a un grado di conoscenza del mondo e dell’universo che ha dell’incredibile. Eppure, nonostante questi progressi, i misteri sembrano non finire mai. Gli scienziati si trovano di fronte sfide ancora più appassionanti e complesse: neutrini, energia e materia oscura, gravità quantistica, antimateria sono concetti ai limiti dello scibile (e del comprensibile…) umano. Teorie estreme, di frontiera, che hanno bisogno di essere osservate e sperimentate in luoghi spesso estremi. (continua a leggere »)

Un giovane e temerario viaggiatore alle prese con una missione ai limiti dell’incredibile.

Un’avventura straordinaria per raccontare ai lettori più giovani il viaggio dell’uomo, partito 200.000 anni fa dall’Africa alla conquista del mondo.

Il giovane Leonardo Loom, discendente di una famiglia di scienziati, ha dieci anni, odia la storia e ama viaggiare. Mentre si trova in Etiopia insieme allo stravagante zio Marcellus Loom, antropologo di fama internazionale, il ritrovamento di un teschio di Homo Sapiens vecchio di 200.000 anni segnerà per il giovane protagonista l’inizio di un’avventura indimenticabile. (continua a leggere »)

Le tappe di un viaggio umano e professionale straordinario, alimentato dalla spinta di una curiosità insaziabile, caratteristica fondamentale dell’uomo prima ancora che dello scienziato. I ritratti di familiari, di maestri come Adriano Buzzati Traverso e di compagni di studio e di lavoro illustrano e accompagnano parole e ricordi, componendo il ritratto vivido e inedito di uno dei più influenti intellettuali del ventesimo secolo. Sullo sfondo le immagini dei luoghi: il laboratorio di Ronald Fisher a Cambridge, la foresta tropicale della Repubblica Centrafricana, un’avventurosa traversata del Sahara, il Botswana dei boscimani e le aule universitarie di Stanford.
(continua a leggere »)