Risultati per tag: louis godart

Istituzioni, assemblee, palazzi importanti e uffici sparsi per tutti gli Stati membri: l’Unione europea a volte può sembrare distante e difficile da comprendere. Ma è più vicina di quanto sembri.
È nel portafoglio, nei documenti, nella libertà, nel cibo, nel sacchetto della spesa, nel lavoro, nella scuola, nella tranquillità nazionale. E così l’Unione deve essere riconosciuta, come l’organizzazione che da molto tempo condiziona positivamente il nostro presente e il nostro futuro.
In occasione dei sei mesi di presidenza italiana al Consiglio europeo, Oxygen racconta l’Europa come essa è oggi e com’è stata in passato, spiegando la sua influenza positiva e riflettendo sui passi continui ancora da compiere. Perché, come sosteneva Jacques Delors, «L’Europa è come la bicicletta: se non va avanti, cade».
(continua a leggere »)

«In un momento ferocemente euro-scettico, la ricognizione dell’archeologo-filologo Louis Godart (Europa, Codice Edizioni) è prima di tutto un intenso promemoria. Un viaggio che mostra come una geografia dai confini mobili (continua a leggere »)

Non si può definire una civiltà dall’esterno: una civiltà si definisce dal di dentro, partendo dal cuore. L’Europa è essenzialmente la partecipazione, da parte dei popoli che la compongono, a (continua a leggere »)

Louis Godart traccia un percorso breve ma dettagliato della storia dell’Europa, attraverso il racconto delle eccezionali personalità che hanno contribuito a crearla -da Pericle a Carlo Magno, da Montesquieu a De Gaulle sino agli ultimi presidenti della Repubblica italiana- e dei loro sforzi affinché le lotte e i conflitti fratricidi fossero superati in nome della fratellanza dei popoli e dell’uguaglianza dei cittadini, valori fondanti dell’Europa unita assieme a quelli di democrazia e tolleranza. Europa ci mette in guardia dalle pericolose derive antieuropeiste oggi in circolazione -spesso coincidenti con posizioni di natura razzista e xenofoba- e ci invita ad apprezzare il prezioso percorso, non ancora giunto al termine, che ha portato alla creazione di “una medesima opera civilizzatrice”, di “uno stesso ideale di vita”. (continua a leggere »)