Risultati per tag: gogna mediatica

  “I thought that if I retreated from public life, the narrative would dissipate. But instead it ran away from me even more”. [Ho pensato che se mi fossi ritirata dalla vita (continua a leggere »)

Perché internet ci trasforma in mostri sanguinari? Può la sete di giustizia scatenare una reazione mille volte più violenta dei comportamenti che vorrebbe censurare? E quale giustizia è quella che agisce (continua a leggere »)

Perché gli insulti sui social media servono solo a consolarsi e non a cambiare idea? Ne “I giustizieri della rete“, a metà tra l’inchiesta e la riflessione saggistica, Jon Ronson contatta (continua a leggere »)

“Umiliazione, vergogna. Due sentimenti squisitamente privati, ma che acquistano una dimensione pubblica se c’è un malcapitato che ha commesso forse errori, leggerezza nei comportamenti, ma mai azioni che abbiano a (continua a leggere »)

“Le umiliazioni più violente sono opera di brave persone, come me e te. E non c’è alcun modo di controllare le brave persone. Internet ci dà un grande potere, ma (continua a leggere »)