Risultati per tag: futuro

Siamo soli nell’universo? Il nostro è davvero l’unico pianeta abitato? Queste domande, che sembrano avere a che fare più con la filosofia che con la scienza, proprio da quest’ultima potrebbero a breve ottenere una risposta. Il gruppo di lavoro di Dimitar Sasselov da anni lavora al confine tra astrofisica e biologia per individuare pianeti in grado di ospitare forme di vita. E i primi sorprendenti risultati promettono scintille: il satellite Kepler, in viaggio dal 2009, avrebbe individuato centinaia di cosiddette super-Terre, pianeti con massa molte volte superiore a quella della Terra ma con condizioni geologiche e atmosferiche comparabili a quelle del nostro pianeta, se non addirittura migliori. Siamo a un passo da una nuova e dirompente rivoluzione copernicana, che potrebbe mettere una volta per tutte in soffitta la presunzione dell’uomo di essere unico. (continua a leggere »)

È in corso una guerra nei nostri salotti. Lo sapevate? A combattere sono i grandi colossi informatici: Apple, Microsoft, Google. In palio ci siamo noi, i nostri divani, il nostro (continua a leggere »)

Su La Lettura del Corriere della Sera uno speciale sul “futuro”, su come le trame dei migliori romanzi di fantascienza spesso siano superati dalla realtà, al di là di tutti gli spunti creativi e narrativi che possano essere messi in gioco da bravi romanzieri. Michio Kaku con la Fisica del Futuro e le sue 300 interviste a scienziati e futurologi disegna un domani (tra cento anni) ricco di suggestioni e sorprese, partendo da idee e concetti che però fanno già parte del nostro presente, della nostra vita di tutti i giorni. (continua a leggere »)

Nel suo nuovo libro, “Fisica del futuro”, Michio Kaku ci accompagna per mano fra i possibili scenari del nostro futuro prossimo, con fantasia narrativa, ma anche con la solidità della conoscenza degli elementi scientifici sui quali il nostro domani sta per germogliare, e in alcuni casi è già un concreto presente. (continua a leggere »)

Smartphone, iPad e piattaforme digitali come Twitter e Facebook hanno modificato radicalmente la produzione e il consumo dei contenuti: nelle nostre case e nei nostri cellulari si sta affacciando una nuova forma di cultura che avrà profondi effetti sulle abitudini di vita e sugli stessi meccanismi cerebrali. (continua a leggere »)