Risultati per tag: dicembre 2010

Come monito per vivere bene, si dice: vivi giorno per giorno, pensa a un giorno alla volta; e giorno dopo giorno siamo arrivati a una media di 50.000 ore pro-capite di televisione nel giro di cinquant’anni, e si presume nel solo tempo libero. Che è quasi tutto il tempo libero di alcuni. Clay Shirky in “Surplus cognitivo” suggerisce di aggiungere alla tv una tastiera, di usare le mani in maniera contemporanea per essere utili attivi e collaborativi, e stare meglio. (continua a leggere »)

Benedetto Vecchi, mettendo in relazione tre Autori di Codice edizioni, Frank Schirrmacher, Clay Shirky e John Freeman, riproduce in piccolo quello che fa la rete: connettere. Mostra cause, conseguenze e possibilità di un’azione che non s’interrompe mai, neanche quando gli oggetti adibiti alla connessione sono per così dire a riposo, se non addirittura spenti. (continua a leggere »)

Dal telegrafo al telefono fisso e mobile, allo smartphone: dalla connessione tra persone ora si sta passando alla connessione tra oggetti. (continua a leggere »)

L’ordine da supermercato, le misure standard di pacchetti e pacchettini che rendono l’appetito modulare, le modificazioni genetiche per avere mammelle a misura di spremitura, le mele cerate per renderle brillanti; questi alcuni degli usi e dei costumi del periodo aureo del cibo. (continua a leggere »)

All’inizio di luglio il gruppo Murdoch ha messo a pagamento i siti del Times e del Sunday Times, i suoi due giornali di qualità. Costo una sterlina al giorno, poco più di un euro. Allo stesso tempo, il gruppo ha smesso di comunicare i dati sul traffico dei siti, in modo da non rendere chiari gli effetti prodotti dal paywall. (continua a leggere »)