Speciale Richard Mason

20 luglio 2017 - News

Aspettando Richard Mason…

In attesa del suo arrivo in Italia, dedichiamo uno speciale a Richard Mason e alla sua vita straordinaria. Nato nel Sudafrica dell’apartheid, trapiantato in Inghilterra da bambino, diventato un caso per aver pubblicato un best seller a soli 21 anni, Mason si è poi dedicato attivamente alla filantropia e all’editoria digitale (Orson editions). Il tutto senza mai smettere di scrivere, nè di dedicarsi ad un’altra sua grande passione: la musica.

«Quando ho lasciato la scuola e sono andato a vivere a Praga ho iniziato a scrivere 2000 parole al giorno. Alla fine sono arrivato a completare una prima stesura da 99.999 parole (sì, sono un perfezionista)».

 

«“Attento a cosa chiedi agli dei, perché potrebbero accontentarti”. Ho capito quanto questo consiglio di Aristotele fosse saggio quando avevo vent’anni e tutti i miei desideri erano stati realizzati».

Sono solo alcuni dei ricordi di Richard Mason a proposito della sua incredibile vita e della genesi del suo ultimo romanzo, Il respiro della notte: potete leggerli tutti cliccando qui.

Per scrivere Il respiro della notte Richard Mason ha vissuto per un anno nel cuore della foresta sudafricana, e in questo video racconta (in italiano) la sua straordinaria esperienza:

Immagine anteprima YouTube

A settembre Richard Mason sarà in Italia per presentare Il respiro della notte: seguite tutti gli aggiornamenti sul nostro sito #RichardMasonTour.

In libreria solo da poche settimane, Il respiro della notte è stato accolto con entusiasmo dalla stampa italiana:

Il respiro della notte di Richard Mason di Monca Virgili, IO Donna – Il Corriere della Sera
Amore-odio europeo in Sudafrica di Richard Mason, la Domenica de Il Sole 24 Ore
Quel mostro siamo noi? di Richard Mason, Vanity Fair
Il ritorno di Richard Mason di Richard Mason, Il Libraio.it
Bentornato Richard Mason! di Marta Cervino, Marie Claire
Richard Mason, “Il respiro della notte” , Internazionale
L’altra seduzione di Elisabetta Muritti, D – la Repubblica
Amori impossibili e trame da brivido: 44 libri per l’estate di L. Capritti e L. Colombo, Oggi
Vi ricordate Piet Barol? di Marta Cervino, Marie Claire

 

 

Tag: Apartheid, Il respiro della notte, Narrativa, Piet Barol, Prima Guerra Mondiale, Richard Mason, Sudafrica