Lab girl: come si sono evolute le piante, come evolve la scienza – Mauro Mandrioli, Pikaia

22 maggio 2018 - rassegna stampa - Pikaia

«Hope Jahren, scienziata titolare della cattedra di Geobiologia all’Università delle Hawaii, ha dedicato la propria vita professionale allo studio delle piante e ai loro segreti. Lab Girl non è però una classica biografia, quanto piuttosto l’occasione per l’Autrice di raccontare le piante e la scienza partendo dal proprio vissuto. Il testo che ne risulta è una biografia ricca di spunti e di elementi su cui ragionare per provare a guardare con occhi diversi le piante… anzi è un invito prima di tutto a guardarle nel senso letterale del termine. (…)

Le piante spesso sono ridotte a sfondo della nostra vita quotidiana, ma così facendo ci perdiamo quanto di meraviglioso ciascuna pianta è in grado di fare. Per molti aspetti, la biografia della Jahren mi ha ricordato Le piante sono brutte bestie (Codice Edizioni), il bellissimo libro in cui Renato Bruni, professore associato in Botanica e Biologia farmaceutica dell’Università di Parma, scriveva che “le piante sono brutte bestie, non le capisci se non le osservi da vicino, chinandoti, abbassando il capo e guardando verso terra” (su Pikaia ne avevamo parlato qui). (…)

In realtà, gli argomenti che la Jahren affronta sono decisamente tanti (come lei stessa anticipa nella sua bella presentazione disponibile su Youtube) e spaziano dall’evoluzione delle piante ai loro adattamenti agli ambienti terrestri, dalle strategie riproduttive alla struttura di tronchi e foglie, senza mai ricorrere a termini eccessivamente tecnici. La parte che però ho apprezzato maggiormente non è dedicata all’evoluzione delle piante, ma al modo in cui procede la ricerca scientifica e alla strada che porta alla formazione di uno scienziato».

La vita tra i segreti delle piante. Su Pikaia.eu, Mauro Mandrioli racconta Lab Girl, lo splendido memoir di Hope Jahren.

Clicca qui per leggere la recensione.

Hope Jahren ha speso un’intera vita a studiare gli alberi, i fiori, i semi e la terra che li ospita. “Lab Girl” è la sua straordinaria autobiografia, ma anche una celebrazione della curiosità, dell’umiltà e della passione che guidano ogni scienziato, e dei risultati che si possono raggiungere quando vita e lavoro si intrecciano. L’autrice ci accompagna dalla sua infanzia in una piccola città del Minnesota, dove giocava nel laboratorio dell’università gestito da suo padre, fino ai tanti viaggi sul campo, dal Midwest alla Norvegia e all’Irlanda, dai cieli pallidi del Polo Nord alle Hawaii. Le storie raccolte in questo libro – intime, appassionanti e molto divertenti – animano ogni singola pagina e raccontano le intuizioni e il lavoro necessari per scoprire la vita segreta delle piante.

Acquista Lab Girl su IBS o su Amazon.

 

 

 

Tag: Autobiografia, biologia, Botanica, Hope Jahren, Lab Girl, Ricerca, scienza