Il senso dell’arte per la botanica – Giuliano Aluffi, “la Repubblica”

07 gennaio 2019 - rassegna stampa - La Repubblica

Su “la RepubblicaGiuliano Aluffi racconta l’intreccio tra arte e botanica moderna al centro del nuovo libro di Renato Bruni, Mirabilia.

“Mirabilia” di Renato Bruni

Mirabilia. La botanica nascosta nell’arte è una mostra scientifica come non ne avete viste mai. Una mostra è l’insieme delle vie che essa è in grado di aprire nella mente del visitatore, e se ben fatta non si limita a una fruizione passiva che faccia dire «ho visto i girasoli di Van Gogh», ma «guardando i girasoli di Van Gogh ho scoperto una cosa nuova». In Mirabilia questa scoperta riguarda il sorprendente mondo delle piante svelato nelle opere di Dürer, Degas, Hokusai, Rivera, Duchamp, Warhol, Banksy e molti altri, dalle dinamiche ecologiche all’archeobotanica, dal sapore dei pomodori fino alle vertical farm e alle rivoluzionarie frontiere della ricerca.

Una mostra d’arte, come un libro, è forse il miglior modo per farsi portare in un luogo inesplorato e nuovo, per fare un passo verso risposte grandi e piccole, per sentirci persone migliori.

Mirabilia è un’ideale visita in un museo in cui celebri opere d’arte raccontano storie impreviste, aprendo porte inattese sulla cultura scientifica e botanica.

Tag: Arte, arte e scienza, Banksy, Botanica, botanica moderna, Degas, Hokusai, Mirabilia, Mirabilia. La botanica nascosta nell'arte, Renato Bruni, scienza, Warhol