Ricerca e bufale se le conoscenze valgono più della conoscenza – Piero Antonio Toma, la Repubblica Napoli

11 giugno 2018 - rassegna stampa - la Repubblica Napoli

«Senza ricerca scientifica non si va da nessuna parte, men che mai verso il futuro. Può essere la sintesi di questo libro-denuncia contro tutte le manchevolezze della ricerca. L’Italia trucca le carte e i bandi, non punisce chi froda o mente e tutela solo chi fa parte di un clan, una corporazione o una famiglia. Il merito non conta, contano le conoscenze. E non conta la cultura del futuro, ma quella nostalgica, che diffida delle idee nuove e teme di competere. In Italia devono trascorrere dai 15 ai 20 anni dalla laurea perché un ricercatore abbia un posto stabile. E finanziare un progetto di ricerca sette anni dopo è assurdo. Ora ci sono 50 mila scienziati italiani che lavorano all’estero. Un danno immenso. Roberto Defez sa ciò che scrive per essere, tra l’altro, dal 1996 direttore del laboratorio del laboratorio di biotecnologie microbiche del Cnr di Napoli».

Continua a leggere QUI l’articolo di Piero Antonio Toma uscito su “la Repubblica Napoli“.

“Scoperta. Come la ricerca scientifica può aiutare a cambiare l’Italia”

In Scoperta Roberto Defez mostra come la ricerca scientifica non sia un lusso culturale, ma la più concreta opzione per dare un futuro al Paese e alle nuove generazioni, e per far tornare una parte del fiume di giovani che abbiamo formato in Italia e che possono lavorare solo all’estero. Genera occupazione qualificata, sviluppo imprenditoriale, innovazione di prodotto, ma serve anche alla sicurezza nazionale, alla tutela del territorio e dei beni culturali. Intorno si fanno strada l’antiscienza e la nostalgia di un passato durissimo che in gran parte ignoriamo. Paghiamo il mancato rinnovamento vendendo le nostre aziende storiche. Eravamo i proprietari di piccoli ristoranti, poi ne siamo diventati i cuochi e ora semplici camerieri. Il metodo scientifico è il modo per risalire la china, per modernizzare il Paese, per compiere scelte non ideologiche in tutti i campi. Per premiare il merito e non il clan, per liberare energie e guidare il nostro futuro.

La ricerca scientifica è l’opzione più concreta per dare un futuro al Paese e alle nuove generazioni. Per compiere scelte non ideologiche in tutti i campi e per premiare il merito. Questo libro traccia la strada da seguire per riuscirci.

Acquista Scoperta su Amazon e Ibs.

Tag: Attualità, CNR, Futuro, Istruzione, metodo scientifico, occupazione, Ricerca, Ricerca scientifica, Roberto Defez, Scoperta. Come la ricerca scientifica può aiutare a cambiare l'Italia, società, università