Piante e spazzatura, la scienza guarda al futuro – Simonetta Zanetti, Corriere delle Alpi

15 febbraio 2018 - rassegna stampa - Corriere delle Alpi

«Il futuro, nel bene e nel male. È lui il protagonista dei libri ammessi alla cinquina finalista del Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica: quello rappresentato dalle piante che assicurano la sopravvivenza – Plant Revolution di Stefano Mancuso – e quello della spazzatura – Trash del padovano Piero Martin e Alessandra Viola – che in qualche misura la minacciano».

Continua a leggere QUI l’articolo del Corriere delle Alpi sui finalisti al Premio Galileo.

Questo libro è un viaggio, divertente e scientificamente rigoroso, alla scoperta dei rifiuti fuori e dentro di noi. Curiosità e tanti dati, tecnologie di punta e antiche tradizioni, arte e persino ricette gourmet per ricostruire la storia di un’idea – quella del rifiuto – che nei secoli si è trasformata moltissime volte. Dalle nostre case all’intero pianeta, tante storie per scoprire cosa e quanto sprechiamo, quanto vale quello che finisce nel cestino, nelle fogne o in discarica e cosa ci si potrebbe fare (o già ci si fa). Perché dall’arte all’industria, dalla tecnologia all’ambiente i rifiuti sono un problema che può mettere a repentaglio lo sviluppo sostenibile, ma possono essere una soluzione.

Re Mida trasformava in oro tutto quello che toccava. Noi, più modestamente, lo trasformiamo in rifiuti. Ma se fossero preziosi anche quelli? Abbiamo lasciato palline da golf sulla Luna e modificato il clima con le emissioni dei nostri motori e delle nostre industrie. Sepolto scorie chimiche vicino alle cascate del Niagara, dispero migliaia di rottami nello spazio intorno alla Terra e trasformato quartieri e intere città in discariche. Persino sull’Everest i rifiuti sono un problema. Due miliardi di persone non hanno ancora accesso a servizi igienici dignitosi e gli oceani sono invasi dalla plastica.

 

Tag: Alessandra Viola, Piero Martin, Premio Galileo, Premio Nazionale per la Divulgazione Scientifica 2018, rifiuti, trash