Nient’altro che miglioramenti

09 gennaio 2014 - rassegna stampa - Il Giornale di Brescia

«Non passa giorno senza qualche tegola che ci casca sulla testa: una volta è l’aumento della disoccupazione; un’altra la revisione al ribasso del prodotto interno lordo; un’altra ancora lo sconquasso, vero o presunto, della scuola. Senza parlare della povertà che, stanto alle ultime rilevazioni dell’Istituto Centrale di Statistica, si sta allargando a macchia d’olio, coinvolgendo fasce sociali che finora ne erano rimaste indenni. Dobbiamo, quindi, perdere ogni speranza e rassegnarci a un lento declino che si abbatterà soprattutto sulle giovani generazioni?

Matt Ridley, uno dei divulgatori scientifici più tradotti al mondo, è convinto di no, e il perché ce lo spiega in Un ottimista razionale. Come evolve la prosperità. Un’opera piena di dati, di considerazioni e di giudizi che Ian McEwan, uno degli scrittori più celebrati di questi anni, non ha esitato a presentare con queste parole: “Nessun altro libro ha smontato con tale acume il pessimismo dilagante nei nostri tempi”.

Il libro si apre con una bella citazione di Thomas Macaulay, che nel 1830 si domandava: “In base a quale principio, vedendo nient’altro che miglioramenti alle nostre spalle, dovremmo aspettarci nient’altro che peggioramenti davanti a noi?”».

Giovanni Vigo, Il Giornale di Brescia (per continuare a leggere, scarica il PDF a lato).

 

Matt Ridley - Un ottimista razionaleNel bel mezzo della peggior crisi economica di sempre, Matt Ridley ci spiazza con un libro che non solo prevede, ma addirittura assicura un futuro di ricchezza e prosperità. Da diecimila anni a oggi, e in particolar modo negli ultimi due secoli, il benessere dell’uomo è aumentato a ritmo crescente. Reddito pro-capite, aspettativa media di vita, disponibilità di beni e risorse; in un mondo certo non perfetto ma migliore di quanto pensiamo, il trend a livello globale è innegabilmente positivo, ed è la prova che la Storia spinge sempre in una direzione. Proprio per questo, spiega l’ottimista razionale Ridley, non esistono ricette per un futuro migliore. L’invito che ci viene rivolto è di continuare a fare ciò che l’umanità ha sempre fatto per arrivare dov’è: scambiare idee, creare, innovare, migliorare.

Acquista il libro subito su IBS o Amazon.

 

 

 

 

 

 

Tag: Ian McEwan, Matt Ridley, Un ottimista razionale