[L’Avvenire – 150 (anni di) invenzioni italiane – ottobre 2011]

02 ottobre 2011 - rassegna stampa

“La storia dei brevetti nel nostro paese è complessa, e vanta nobili origini. Il 19 marzo 1474, nella Repubblica di Venezia, venne proposto lo Statuto dei brevetti, appoggiato da queste parole: “Abbiamo fra noi uomini di grande ingegno, atti ad inventare e scoprire dispositivi ingegnosi: ed è in vista della grandezza e della virtù della nostra città che cercheremo di far arrivare qui sempre più uomini di tale specie ogni giorno”.

Lo statuto fu approvato con 116 voti favorevoli, 10 contrari e 3 astenuti.

Vittorio Marchis, dalle pagine scientifiche dell’Avvenire, ci spiega la storia dell’ingegno italiano, attraverso i brevetti dei nostri connazionali negli Stati Uniti.

 

Tag: 150 (anni di) invenzioni italiane, Avvenire, brevetti, ingegno, invenzioni, Repubblica di Venezia, Vittorio Marchis