Grignolio – Se dite no al vaccino avete degli obblighi, La Repubblica

10 maggio 2016 - rassegna stampa - La Repubblica

44 -Schirrmacher_140_210I genitori possono essere liberi di rifiutare. Ma l’esperienza di altri Paesi indica come tutelarsi. Devono assumersi i rischi. Fare un’assicurazione che copra le conseguenze sugli altri. E non mandare a scuola i figli durante le epidemie stagionali. Su La Repubblica e nel suo ultimo libro (che sarà in tutte le librerie in occasione del Salone del Libro di Torino)Andrea Grignolio spiega perché non bisogna avere paura dei vaccini: attraverso una narrazione storica e ricorrendo alle più recenti ricerche in comunicazione sanitaria, psicologia cognitiva ed evolutiva, demografia, epidemiologia e neuroscienze, l’autore affronta le cause dei principali timori sociali verso le vaccinazioni come l’insorgenza dell’autismo , la presenza di eccipienti ritenuti tossici (formaldeide, mercurio, squalene, “metalli pesanti”, ecc.), il sovraccarico immunologico e l’idea che i bambini immunizzati siano più fragili o maggiormente soggetti ad asma e allergie.

Continua a leggere l’articolo

Tag: Andrea Grignolio, Chi ha paura dei vaccini, Comunicazione della scienza, Demografia, epidemiologia, Medicina, Neuroscienze, Psicologia, sociologia