– Nuove uscite –
Geoff Mulgan Big Mind

28 giugno 2018 - News

Ogni individuo, organizzazione o gruppo può trarre vantaggio dal rapporto con una mente più grande, avvalendosi del potere intellettivo di altre persone e di altre macchine: è questa la tesi al centro di Big Mind. L’intelligenza collettiva che può cambiare il mondo, il nuovo libro di Geoff Mulgan.

In quasi 400 pagine, il CEO di NESTA Mulgantra i maggiori esperti mondiali di innovazione sociale – accompagna il lettore in un viaggio alla scoperta dell’evoluzione dell’intelligenza collettiva, passandone al setaccio limiti e potenzialità. Per risolvere le grandi sfide del nostro tempo è determinante il ruolo di una “mente aumentata” che sia il frutto della collaborazione tra le capacità umane e le potenzialità delle macchine. Successi rivoluzionari (da Google Maps ai satelliti Dove) ed eclatanti fallimenti (come il rogo della Grenfell Tower di Londra o la crisi finanziaria) vengono usati da Mulgan per raccontare questa sinergia tra uomini e tecnologie. Dimostrazioni concrete di come azioni e pensieri condivisi su larga scala non sempre portino a prendere decisioni con maggiore cognizione di causa, in particolare in ambiti complessi o altamente specialistici.

Per poter sfruttare pienamente le potenzialità dell’interconnessione virtuale, sono quindi necessari strumenti di coordinamento che possano riunire la mole di singoli contributi in unità organica: le singole intelligenze, appunto, in intelligenza realmente collettiva. Big Mind mostra come questa intelligenza collettiva, se ben orchestrata, possa guidare le aziende, i governi, le università e le società a sfruttare al meglio il cervello umano e le tecnologie digitali.

«Oggi pare inevitabile un futuro in cui le nostre esistenze saranno sempre più intrecciate con macchinari intelligenti di vario tipo, che ci plasmeranno, ci sfideranno, ci soppianteranno e ci potenzieranno, spesso simultaneamente. La domanda che dovremmo porci non è se accadrà, bensì come possiamo plasmare questi strumenti in modo che a loro volta ci plasmino in meglio, potenziandoci in tutti i sensi della parola e permettendoci di aderire il più possibile a ciò che più ammiriamo di noi stessi. Forse non riusciremo a evitare un mondo di pornografia in realtà virtuale, di missili ultraintelligenti e di spie, ma oltre a queste potremo creare una migliore forma di intelligenza collettiva, un mondo in cui, in collaborazione con le macchine, saremo più saggi, più consapevoli e più capaci di prosperare e sopravvivere.» Geoff Mulgan

«L’intelligenza collettiva sta avendo profonde ripercussioni sul modo in cui scienza, università, imprese e governi si devono riorganizzare». The Guardian

  • “Big Mind” di Geoff Mulgan

    Edizione: 2018

  • Euro: 27,00 €
  • Tot. pagine: 308
  • ISBN:9788875787523
Tag: Big Mind, Economia, Futuro, Geoff Mulgan, intelligenza collettiva, Internet, L'ape e la locusta, mente aumentata, società, Tecnologia